Fantasy

Recensione MOBA Panzar – gioco di combattimenti

gioco di combattimenti

Panzar è un nuovissimo MOBA di tipo free to play prodotto in Russia, un gioco di combattimenti che sta avendo un notevole successo, anche grazie ad una notevole grafica. L’ambientazione è quella classica fantasy, ma il gioco è distribuito su ben 15 mappe completamente diverse fra di loro che rendono il gioco unico e particolare a seconda di dove ci troviamo.

Inizialmente potrebbe sembrare un classico MMORPG, invece rientra nella categoria dei giochi di combattimento detti MOBA acronimo di “Multiplayer online battle arena”. Per chi non fosse molto esperto possiamo dire che si tratta di un gioco di ruolo, ovvero avremo classi di personaggi ed ovviamente personaggi da far crescere di livello, da personalizzare e da rendere sempre più forti tramite nuove armi, armature, skills e altro.

panzar-elfa

La differenza sta tutta quindi nel gioco, mentre negli RPG abbiamo un modo da esplorare, quest e missioni (spesso ripetitive) e apposite zone per il PvP negli MOBA tutto si concentra sulla battaglia, con diverse mappe dove due squadre si dovranno affrontare.

Primi passi nel mondo del MOBA Panzar

In Panzar si contrappongono due squadre di 10 elementi ciascuno, ovviamente è possibile scegliere per il nostro personaggio una delle 8 classi disponibili appartenenti ad: Orchi, Elfi, Nani e Umani. Ogni classe ha delle caratteristiche ben precise, alcuni sono ad esempio abili nel combattimento da distanza, altri sono devastanti nel colpire gruppi di nemici. Altri ancora hanno invece delle abilità speciali che vedremo in seguito. Una volta scelta la classe di appartenenza saremo catapultati nella storia vera e guidati nelle prime 5 battaglie dove scopriremo le diverse modalità di gioco. Tra una battaglia ed ‘un altra impareremo a forgiare armi, armature ed oggetti migliori, a potenziare le skills e molto altro.

panzar-inizio

Le modalità di gioco al momento sono 5, tutte abbastanza simili, dovremo infatti conquistare o difendere apposite aree, alcune mappe sono a punti altre a tempo, imparerete presto la differenza da una all’altra, anche se, strategia a parte la principale cosa da fare sarà abbattere i nemici. Una delle modalità più interessanti forse è quella dell’assedio, dove una squadra dovrà conquistare una postazione rialzata potendo accedere esclusivamente attraverso un ponte di assedio.

Premendo il tasto Play, ci troveremo su un’enorme mappa dove sono localizzate tutte le mappe PvE, PvP e la mappa per l’allenamento. Possiamo quindi selezionare quello che preferiamo impostando inoltre anche il livello di difficoltà in modo da non ritrovarsi a combattere contro giocatori molto più avanti di noi.

Gioco di combattimenti – modalità e skills

Ciò che rende decisamente un gran titolo Panzar, oltre alla grafica sono le skills e l’utilizzo del personaggio nei combattimenti. Oltre ai tasti WSAD pe muoversi e lo SPAZIO per saltare potremo utilizzare il tasto CTRL per proteggerci dai colpi e il MAIUSCOLO per correre, con il mouse avremo due tipi di attacco, con il tasto sinistro, per il colpo normale, mentre il destro per un colpo più potente. Con i numeri richiameremo le skills, mentre altri tasti serviranno ad esempio per chiamare aiuto oppure per richiamare la chat.

panzar-controlli

Durante i combattimenti dovremo tenere d’occhio soprattutto i punti vita e la mana, se scendono possono essere recuperati con il tempo, oppure utilizzando delle pozioni che potremo costruire tra una battaglia ed un’altra. Attenti però spesso ci voglio alcuni secondi prima che facciano effetto e potrebbe essere già troppo tardi. Quando i punti vita scendono molto il tuo personaggio avrà dei piccoli problemi di mobilità, ad esempio il mio inquisitore zoppica vistosamente.

Due parole a parte vanno sulle skills, perché alcune sono molto interessanti, ad esempio l’Inquisitor (quello che uso io) permette di diventare per un breve lasso di tempo invisibile andare ad abbattere i nemici che colpiscono a distanza. I nani invece riescono a costruire delle piccole torrette dove colpire i nemici dall’alto oppure abbiamo gli elfi in grado di congelare i nemici. Sono quindi secondo me proprio le skills a rendere divertente questo gioco.

Conclusioni

In definitiva possiamo affermare che ci troviamo davanti ad un gioco di combattimenti ben fatto, il comparto grafico è decisamente superiore alla media dei MOBA che si trovano sul mercato, spesso i MOBA non sono nemmeno in 3D, ma in 3D isometrico. Buona la giocabilità, occorrerà imparare e provare non poco per diventare abile, inoltre alcune classi sono più difficoltose da utilizzare e serve più esercizio, ma del resto questo è proprio il bello.

 

Più che buono

Positivo - Ottima grafica, alcune skills innovative, game-play raffinato. Negativo - Modalità di gioco tutte troppo simili

7.9
Grafica:
8.7
Gameplay:
7.5
Originalità:
7.5

Ti potrebbe interessare anche:

Rispondi